Dolendo novit mortalis vitam


Dolendo discit mori mortalis

domenica 2 marzo 2014

Aspettando "The Quantum Enigma"

Il nuovo album degli Epica, The Quantum Enigma, uscirà 2 maggio in Europa, il 5 maggio nel Regno Unito e il 13 maggio negli U.S.A. e nel resto del mondo.

L'artwork, disegnato da Stefan Heilemann, presenta una montagna con un occhio ispirata al dipinto "L'Isola dei Morti" e che rappresenta il mondo che possiamo vedere. Sotto c'è il mondo sottomarino, che è molto più grande e rappresenta ciò che non possiamo vedere. Le barche e i sottomarini rappresentano la curiosità umana e la ricerca delle risposte alle domande della vita. Il Buddha rappresenta la spiritualità, mentre il DNA e le molecole rappresentano la materialità e il ciclo di vita e morte. Ci sono anche dei simboli che rappresentano i quattro elementi. Ma la copertina è solo una parte dell'opera di Heilemann; infatti il booklet si presenta come un grande dipinto in cui un cervello umano, ingannato dai sensi, genera l'illusione della nascita, l'illusione della vita, l'illusione della morte e l'illusione del mondo materiale.

Ecco la tracklist e i minutaggi:
  1. "Originem" - 2:11
  2. "The Second Stone" - 5:00
  3. "The Essence Of Silence" - 4:47
  4. "Victims Of Contingency" - 3:31
  5. "Sense Without Sanity (The Impervious Code)" - 7:42
  6. "Unchain Utopia" - 4:45 
  7. "The Fifth Guardian (Interlude)" - 3:04
  8. "Chemical Insomnia" - 5:12
  9. "Reverence (Living In The Heart)" - 5:02
  10. "Omen (The Ghoulish Malady)" - 5:28
  11. "Canvas Of Life" - 5:28
  12. "Natural Corruption" - 5:24
  13. "The Quantum Enigma (Kingdom Of Heaven, part II)" - 11:53
L'album, oltre alla versione standard, ne ha quattro speciali (digipack, earbook, iTunes e vinile), ognuna con una sua bonus-track. Per la precisione, le tracce bonus sono:
  • "In All Conscience" (Digipack additional track) - 5:04
  • "Dreamscape" (Earbook additional track)- 4:59
  • "Banish Your Illusion" (iTunes additional track) - 6:11
  • "Memento" (Vinyl additional track) - 4:12 
  • "Mirage of Verity" - 5:59
La versione digipack e la versione earbook avranno anche un secondo cd con le versioni acustiche di "Canvas of Life", "In All Conscience", "Dreamscape" e "Natural Corruption". La versione earbook, inoltre, avrà un terzo cd con le versione strumentali delle tracce standard e un libro di 48 pagine.

Il primo singolo, "The Essence of Silence", uscirà il 14 marzo, mentre il secondo, "Unchain Utopia", uscirà il 7 aprile.
Nel frattempo, per stuzzicare i palati, gli Epica hanno rilasciato due trailer dell'album girati durante le registrazioni. 

Le tematiche principali dell'album sono due, la realtà come illusione dei sensi e il ciclo di vita e morte nella condizione umana (l'ineluttabilità della morte, l'arrivo di una nuova vita, la paura della morte propria e dei propri cari), ma sono presenti anche testi trattanti argomenti diversi. Ad esempio, un brano parla dell'insonnia causata dall'astinenza da sonniferi, mentre altri brani trattano gli stati psicologici negativi (depressione, ansia, paura, confusione, rabbia... ), la speranza e il superare i periodi bui, la spiritualità, l'egoismo e il narcisismo, l'Alzheimer, i sogni, la democrazia e il potere derivato dall'essere cittadini attivi e informati, le false opere buone di certe associazioni di beneficenza truffaldine, la meditazione. C'è pure un testo influenzato dalle teorie di Carl Gustav Jung, mentre un altro è stato influenzato dalla lettura del libro "Living in the Heart" di Drunvalo Melchizedek. Per quanto riguarda la ballad "Canvas of Life", Simone Simons l'ha dedicata a uno zio morto che ha dipinto un quadro intitolato proprio "Tela della Vita".
Varie teorie di fisica quantistica ipotizzano che il percepire (guardare, sentire, toccare... ) qualcosa ne modifichi profondamente la struttura molecolare. Non puoi osservare la realtà senza influenzarla, senza mutarne lo stato. Il mondo è ancora lì fuori mentre non lo guardiamo? Un albero che cade fa rumore anche se nessuno lo sente? La vita e la morte sono reali o solo inganni della nostra mente? Possiamo imparare a plasmare la realtà?
[Mark Jansen]
È chiaro, quindi, che il concept principale dell'album è orientato verso la filosofia teoretica, metafisica e gnoseologica, ma anche verso certe correnti della psicologia e della fisica quantistica. Viene ripreso il discorso iniziato con Design Your Universe riguardo alla teoria del "Paradigma Olografico" di David Bohm e Karl Pribram, con anche dei riferimenti al Buddhismo e alle filosofie orientali, nonché a Kant, Platone e Plotino.

  • Qui trovate a mia recensione di Requiem For the indifferent (2012), i cui voti trovate riassunti qui;
  • Qui trovate mie opinioni con tanto di voti dei precedenti album, ossia Design Your Universe (2009), The Divine Conspiracy (2007), Consign to Oblivion (2005) e The Phantom Agony (2003).

0 commenti:

Posta un commento

Post più recente » « Post più vecchio